giovedì 11 settembre 2008

"Insomnia,Troppo Tempo Per Pensare"

"Salvami"
Quante volte mi son trovata a dirlo,
a gridarlo,
a gridarlo al vuoto,
da sola,

con la disperazione esausta di chi,
quasi incredulo,

affronta la sconfitta di ogni suo giorno.

"Per viver bisogna aver Coraggio"

"Salvami"
Nessuno ad ascoltare.

-eppure-

Sentire dentro che qualcuno verrà,
che Quel Qualcuno in fondo c'è,
magari in fondo a noi stessi,
ma c'è,

deve esserci...e verrà...
Verrà...

In attesa.

Sempre.

In attesa.


"Salvami"
L'eco della propria voce.

"Salvami"
Chiunque tu sia...

***

Il freddo,la rabbia,i tagli.
Pagine condite con lacrime ed inchiostro,
vernice e graffite.
I versi,le "poesie",
i diari ed i quaderni;
meravigliarsi nel rileggere quelle vecchie righe
e scoprirle "attuali",
rileggerle e capire come tutto si risolva nella riflessione
e nella ricerca dell'equazione

capace di dar per risultato
l'affetto.


Risoluzione de problema. . .

CALCOLO ERRATO

-Ho sempre avuto debiti o insufficienze in matematica-

* * *

"Salvami,Aiutami"

Mi piacerebbe non sentir più il bisogno di ripeterlo.

-ma in fondo-

Io non son capace di farmi aiutare,
di permettere agli altri di farlo...
non posso,
non riesco,
non devo
...
Non posso.

- L'abitudine al cilicio è quasi un vizio -
io temo l'astinenza

***

Adesso?
Adesso tutto ciò che desidero non esiste
e temo non esisterà mai,
ma forse è meglio così ...

Desidero quello che non c'è.
-Come tutti in fondo-

Desidero quello che non ci sarà.
-Non lo auguro ad altri-

L'impossibile è sempre stato una mia grande speranza,
uno sguardo sempre fisso verso il nulla ...

"Cose concrete!Cose concrete!Basta fantasie!"

Mi vien da piangere.

Comincio a creder di non poter esser altro che la fuga di un sogno
...
non ho memoria e sono mortale,
non vivo più di una falena

"Muore chi vien dimenticato"

***

Combatto ancora.
Sempre.
Sempre per ciò che non avrò...
non so far altro,
non ho altra natura,
ma sono stanca
e quindi...

Anima persa
Salvami!

Mi par di scoppiare,
ho voglia di sparire,
svanire
e cancellar le ombre sfiorite
del mio viso

-ma-

"Non si può lottar fuggendo"

***

Mi sento una persona orribile.
Mi faccio schifo.
Sto qui a lamentarmi,
a piangere e trafiggermi
quando
un mio amico sta combattendo,
nuovamente,
contro il suo demone
...
Leucemia,
22 anni
e troppi progetti:

la laurea,il suo film,
Cuba e New York,
il lavoro e la famiglia

Lui sorride e rifiuta gli antidolorifici
abbracciando la visione del suo futuro;
io
infierisco su ciò che di buono di me resta
supplicando l'ignoto di trascinarmi via.

-Mi disprezzo-

La verità è che non sono capace di crearmi
sinceri traguardi materiali,
concreti ,
vivo troppo di
Favole e magia
...

"La malattia dei sognatori"

...Pensieri,Ideali,Persone e Parole...

'Seconda stella a destra,questo è il cammino'
...che ti porta a dormir sulla panchina di un pubblico giardino...

Purtroppo [o per fortuna?]
per me il "tangibile"
è solo un mezzo
che può aiutarmi a raggiunger
"La periferia dell'immateria"
...
non è certo al centro del mondo che voglio arrivare,
bensì all'universo sconfinato!

***

Ieri
Oggi
Domani

Il passato è persecuzione,
il futuro paesaggio incolore
e il presente
uno specchio incapace di rifletter
la mia immagine
...

Temo di perder la volontà,
la forza e l'obiettivo stesso delle mie ribellioni...

La mia difesa nell'offesa,
la mia cura nella lesione...

Ma un domani c'è sempre,
mi è fin troppo chiaro ormai
che non basta un arresto cardiaco
a fermar il mio avanzare,
anche senza cuore le gambe continuan a camminare

***


Nelle mie mani il vuoto,
nei miei occhi troppi sogni
...
finirò per esserne accecata.

2 commenti:

melisanda ha detto...

wow... complimenti vivissimi!!!
mi ritrovo molto in quello che hai scritto...

myra ha detto...

no, vedrai molto meglio:))))
complimenti scrivi così bene!
un abbraccio, myra